Le Persone del Baglio Occhipinti

Una famiglia e un team affiatato per rendere ogni soggiorno indimenticabile

Arricchiamo la vita degli ospiti con piccoli gesti quotidiani che rendono prezioso ogni soggiorno

La famiglia Occhipinti

Ogni cosa ha inizio con un’idea che poi divine un sogno per infine prendere la forma di una volontà.
Così una Famiglia siciliana trasforma un baglio del 600 in un luogo dove l’accoglienza è sacra e l’ospite è sempre il benvenuto.

Arianna, Rosaura, Bruno e Giusto sono i quattro cardini che ruotano intorno alla vita di Fausta e ne costituiscono il nucleo familiare. Gli ospiti li incontreranno durante il loro soggiorno, magari durante una passeggiata in vigna, oppure a cena e resteranno incantanti dall’affabilità di una Famiglia che ha fatto dell’ospitalità la propria ragione di vita.
Arianna, soprannominata “Natural Woman” per la dedizione alla coltura in biologico e alla sostenibilità, è la sorella di Fausta.
Arianna si occupa a pieno regime della conduzione della propria azienda “Arianna Occhipinti” nella coltivazione dei vigneti della proprietà del Baglio: oltre dieci ettari che circondano il boutique hotel. Gli ospiti la potranno incontrare in pause informali, come a colazione durante la mattina presto, oppure durante una delle soste per recuperare le energie durante le giornate trascorse tra i vigneti.

Rosaura è la madre di Fausta e Arianna e, naturalmente, è la mamma del Baglio Occhipinti. Donna attenta ai dettagli, supporta Fausta nella scelta degli arredi e degli oggetti della tradizione che si trovano nei saloni e in tutte le camere del Baglio. Rosaura incarna una parte dell’identità del Baglio: è il naturale passaggio della conoscenza e della tradizione che avviene tra madre e figlia.
Rosaura è l’anima del saper ospitare, del saper cucinare e del sorriso, naturale gesto di benvenuto. Proprio quel sorriso che è il più naturale benvenuto che si incontra ogni giorno al Baglio Occhipinti.

L’architetto Bruno Occhipinti è il padre di Fausta ed Arianna, ma è anche il papà amorevole del Baglio Occhipinti. Un professionista appassionato di storia dell’architettura, di restauri, di storia e di storia dell’architettura, di antiquariato, ma anche un uomo con un grande amore per la Natura e l’agricoltura. Tale passione l’ha guidato verso la posa della pietra angolare che oggi è il Baglio Occhipinti.
Gli ospiti lo potranno incontrare tra i viali degli orti, mentre si rilassa innaffiando i giardini, o arrampicato su di un albero di fico per gustarne i frutti dolcissimi, ma l’immagine che resterà sempre più vivida sarà del siciliano che fa sentire chiunque come se fosse a casa propria. Giusto è il fratello di Bruno e gli ospiti lo incontreranno spesso a cena bevendo vini naturali insieme alla famiglia. Grande appassionato di cucina, di viaggi, di letteratura e di vino, è il mentore di Arianna nelle scelte di coltivazione e produzione dei vini. Giusto è la riprova che il vino è uno dei leganti della Famiglia Occhipinti. Gode della compagnia della famiglia, degli ospiti del Baglio e dell’aria che si respira, ma sa apprezzare anche le ghiottonerie e i manicaretti che è facile trovare nella cucina del Baglio. Occhipinti è una famiglia che coltiva le tradizioni, coltiva la terra e crea vino: una famiglia intraprendente con un’etica ferrea sui valori ambientali. La Sostenibilità è il credo della Famiglia Occhipinti che diviene valorizzazione del Territorio. Oggi tutta la Famiglia vive il territorio del Cerasuolo di Vittoria e lo consacra quotidianamente.

Fausta, impeccabile padrona di casa

Architetto paesaggista, appassionata di botanica e di pittura ad acquarello, con una fervida passione per la cucina, la padrona di casa è cresciuta in Sicilia tra Marsala e Vittoria fino all’età di dodici anni, quando si trasferisce e inizia una nuova vita tra Milano e Parigi, per poi spostarsi definitivamente nella Capitale della Francia, dove vive fino ai suoi trentanni.
Ormai sazia di esperienze internazionali, Fausta decide di tornare in Sicilia con una voglia incolmabile di ospitare per raccontare e far vivere la propria terra, proprio come l’aveva raccontata durante i propri soggiorni all’estero. Il progetto è chiaro, far vivere la Sicilia in una casa tipicamente siciliana. Creare un luogo capace di accogliere e affascinare viaggiatori da tutto il mondo, incantandoli con il calore che solo le case di Sicilia sanno avere. Nasce il progetto Baglio Occhipinti. Il Baglio in ogni sua sfaccettatura è stato interamente concepito da Fausta che ha messo a frutto tutta la propria esperienza con il supporto della Famiglia. Oggi Fausta è la padrona di casa: sempre pronta ad accogliere gli ospiti con un sorriso e con l’attenzione verso ogni dettaglio perché ogni soggiorno sia indimenticabile.

Le donne di Baglio Occhipinti

Dopo il benvenuto di Fausta, Jessica sarà una delle prime conoscenze al Baglio Occhipinti: sarà lei ad organizzare tour, visite guidate e a supportare gli ospiti nella scelta delle esperienze da vivere più idonee per rendere ogni soggiorno indimenticabile.
Indimenticabile, come la pulizia garantita da Concetta, la governante di Baglio Occhipinti. Jessica si prende cura di ogni ambiente, sanificandolo, con la stessa cura, dedizione e amore di casa.
Insostituibili alla reception e per ogni esigenza degli ospiti Rebecca e Viviana. A Baglio Occhipinti si valorizzano le competenze e le professionalità delle donne, il 90% delle persone che lavorano in cucina sono donne, per esempio, le quali praticano le tradizioni apprese da madri e nonne e le condividono con il mondo intero.

In cucina si preparano delizie

La cucina del Baglio Occhipinti è un ambiente di condivisione, ma anche di alchimie. Qui Luigi e Sebastiano sono pronti a condividere la loro conoscenza di racconti della cucina della tradizione, di ricette di famiglia, di storie di materie prime di qualità, ma anche di coltivazione nel rispetto della terra e del territorio. Luigi e Sebastiano saranno felici di condividere qualche loro piccolo segreto, come l’indirizzo di piccoli produttori di formaggi locali o una delle ricette di Rosaura; ma il modo migliore per carpire tutti i loro trucchi è di partecipare ad una delle loro cooking class. Durante i loro corsi si ha l’occasione di mettere insieme le “mani in pasta”, guidati anche da Fausta per infine trovarsi a tavola e brindare con un calice di vino in mano.
La cucina di Baglio Occhipinti trasforma ogni ospite in un alchimista capace di trasformare le materie prime dell’azienda agricola in piatti deliziosi da gustare.

Giambattista, coltivatore di orti da sogno

Giambattista è archeologo, agricoltore e sommelier. E’ un grande appassionato dell’orticultura e riesce a far germinare qualsiasi pianta. Conosce tutti i segreti dei frutti antichi e degli ortaggi di una volta e lo si può incontrare durante la passeggiata negli orti.
Giambattista sarà sempre felice di raccontare la propria esperienza e di condividerla. Giambattista guiderà gli ospiti alla scoperta delle piante aromatiche, dei loro profumi e alla preparazione delle tisane domestiche.
Ciò che Giambattista nasconde è una profonda passione per la letteratura e non sarà difficile rapirlo con il racconto dell’ultimo romanzo o saggio.